Vigili del fuoco salvano 8 cuccioli di Labrador da un tombino: Poi si rendono conto che non sono affatto cani

Il salvataggio degli animali può essere sia difficile che estremamente stressante.

A volte l’animale in questione può essere bloccato in un luogo scomodo. Spesso può essere un albero, a volte un cespuglio spinoso – nei casi peggiori, i cuccioli possono essersi allontanati dalle loro madri e finire in spazi estremamente angusti.

In queste situazioni scomode sono necessarie persone persistenti, precise e attente.

Forse è per questo che i pompieri spesso si comportano così bene quando si tratta di aiutare gli animali intrappolati…

La scorsa settimana, il capo squadra dei pompieri Brian Vaughan ha ricevuto una chiamata di emergenza e ha immediatamente capito la necessità di urgenza.

Otto piccoli cuccioli di cane neri erano rimasti bloccati in un pozzo di drenaggio. Coloro che avevano chiamato credevano che una cucciolata di cuccioli di Labrador neri fosse stata abbandonata nella condotta dai loro proprietari.

20 minuti dopo l’arrivo dei pompieri, tutti gli animali erano stati tirati con successo dal pozzo. Sembravano indenni e furono successivamente portati all’Humane Rescue Organisation nella regione di Pikes Peak.

Fu solo allora che la gente si rese conto di non aver salvato affatto cuccioli di cane. In realtà, i cuccioli neri si erano rivelati una cucciolata di volpi.

“Uno dei veterinari sul posto disse: ‘No, questi non sono labrador, sono volpi'”, spiegò Vaughan a CBS a Denver.

Le volpi sono estremamente comuni nelle zone circostanti le Montagne Rocciose, proprio dove è stata trovata questa cucciolata.

Travis Sauder, responsabile del Distretto della Colorado Parks and Wildlife, ha detto a CBS4 che non è sorpreso che la chiamata sia stata fatta ai pompieri. Né che le volpi siano state trovate in primo luogo.

“In questa stagione ci sono molti animali che stanno iniziando ad avere i loro cuccioli, e li hanno in piccole tane che sono posti che possiamo incontrare quando ci stiamo divertendo all’aria aperta come ci piace fare”, ha detto Sauder.

Secondo Sauder, le volpi saranno riportate nel condotto, nella speranza che la loro madre torni a prendersi cura di loro.

“Questi animali saranno rimessi nel luogo in cui li abbiamo trovati nella speranza che la madre sia ancora in zona e possa riprendere i doveri normali come farebbe normalmente. Se la mamma non è più in giro, possiamo portarli a una struttura di riabilitazione autorizzata”, ha detto Sauder.

Malintesi che coinvolgono la fauna selvatica come questo non sono rari, quindi è sempre meglio chiamare un esperto per identificare l’animale in questione prima di cercare di agire da soli. Purtroppo, le buone intenzioni possono talvolta peggiorare le cose per gli animali selvatici in casi come questo.

Speriamo che questi cuccioli di volpe saranno riuniti con la loro madre prima che sia troppo tardi. Metti Mi piace e CONDIVIDI se ami gli animali di ogni tipo!

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA