Dopo aver guidato per 200 miglia, un uomo sente abbaiare davanti alla sua auto

Quest’uomo in Cina aveva già percorso più di 200 miglia quando improvvisamente ha sentito abbaiare dalla parte anteriore della sua auto. Si è fermato a guardare da dove provenisse questo suono e all’improvviso l’ha visto!

Il povero cane è rimasto incastrato nel paraurti! Era vivo e respirava, ma in cattive condizioni.

L’autista si rese subito conto che quel giorno aveva investito il cane, ma non riusciva a trovare una spiegazione…

Ma poi si è ricordato e ha detto che quel giorno stava guidando abbastanza velocemente, quindi quando ha colpito il cane con la sua auto, gli è sembrato che il cane si sia alzato e sia scappato, così non è sceso dall’auto per controllare dove e in che condizioni si trovasse.

Ha portato immediatamente il povero cane dal veterinario e lì è stato liberato dal paraurti. In questo stato, l’uomo ha guidato l’auto per circa 250 km, per tutto il tempo con il cane nelle vicinanze.

Dopo essere stato visitato da un veterinario, l’autista ha preso in consegna il cane. Lo ha ritenuto giusto e ha deciso di portarlo a casa sua.

L’uomo si è detto molto toccato da questa situazione. Pensava che questo li legasse fortemente e si sentiva in debito con lui, così ha deciso per lei. Disse che il cane ne aveva passate tante e che ora doveva stare con lui.

Questa storia insegna che bisogna sempre fermare l’auto se si pensa di aver investito un animale. Non importa se pensate che sia morto o che sia già morto! Ne va della vostra vita e della loro!

Fortunatamente la storia ha un lieto fine. Se è stata interessante, condividetela con i vostri amici e familiari!

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA