Migliore interpretazione di “Hallelujah”. Canta talmente bene da vincere il golden buzzer

Crescendo, ho sempre voluto essere una star. Facevo finta di essere un’attrice che camminava sul tappeto rosso o che saliva sul palco per ricevere il premio più importante. Ho anche pensato a una carriera nel mondo del canto, ma poi ho capito che il canto non era necessariamente il mio genere. Al giorno d’oggi mi piace guardare chi dà una possibilità alla fama, ovvero programmi come “Britain’s Got Talent”.

Ancora più affascinante è il fatto che possiamo ascoltare le storie di tutti i concorrenti mentre salgono sul palco e mettono in mostra il loro talento. Devo dire che ognuna di queste persone merita di essere su questa piattaforma.

Oggi sentirete parlare di un ragazzo che è riuscito a conquistare il cuore di tutti, nonostante la mentalità di non essere all’altezza, dopo aver subito molti atti di bullismo per il suo amore per la musica e il suo peso.

Kyle Tomlinson è un ragazzo di 15 anni di Sheffield, in Inghilterra, con un’insaziabile passione per il canto. Infatti, ha partecipato per la prima volta a Britain’s Got Talent quando aveva solo 12 anni. All’epoca non gli fu data la possibilità di passare al secondo turno, ma gli fu consigliato da David Walliams di prendere lezioni di canto per migliorare le sue capacità. L’adolescente ha seguito il consiglio di David, dopo aver speso oltre 2.000 sterline per la formazione vocale, e ha raggiunto nuovamente il palco del BGT tre anni dopo.

Questa volta ha stupito completamente i giudici e il pubblico con la sua versione della canzone “Hallelujah”. In realtà, non si è limitato a “stupirli”, ma li ha conquistati ricevendo l’inafferrabile golden buzzer per la sua incantevole e ipnotica performance! Che onore!

Guardate l’incredibile e straziante performance di Kyle qui sotto, e testimoniate il talento e la passione nei suoi occhi. Non c’è da stupirsi che abbia ricevuto il golden buzzer!

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA