Ricordo dei membri della band di Reba McEntire che sono morti

Reba McEntire apprezza profondamente l’entità della perdita e la profondità della sofferenza. Il 1991 segnò una svolta nella storia perché fu l’anno in cui la superstar della musica country visse una tragedia insondabile. Tragicamente, un disastro aereo durante una delle sue esibizioni costò la vita al suo fidato tour manager e a sette amati membri della band.

La tragedia straziante accadde il 16 marzo 1991, a seguito di un’esibizione affascinante di Reba McEntire e della sua band in un prestigioso evento a San Diego.

Per il loro prossimo concerto, furono presi accordi affinché i membri della band prendessero un volo dall’aeroporto municipale di Brown Field a Fort Wayne, Indiana.

Per fortuna, Reba, il suo allora marito e manager Narvel Blackstock e la sua stilista Sandi Spika furono lasciati a San Diego per la notte quando la band e il tour manager salirono sul primo aereo.

Reba McEntire ha trovato il coraggio di descrivere quello che è successo in una commovente intervista con Oprah Winfrey nel 2012. Il secondo aereo è decollato senza intoppi ed è arrivato sano e salvo a destinazione.

Tragicamente, a sole dieci miglia a est dell’aeroporto, il primo aereo che trasportava le persone amate da Reba si schiantò, influenzando irrevocabilmente la vita di coloro che erano rimasti indietro.

Reba ha rivelato cupamente a Oprah che “l’ala dell’aereo ha colpito un masso sul bordo della montagna Otay, uccidendo tutti a bordo”. Quando abbiamo ricevuto la notizia, Narvel si è avvicinato al nostro pilota e gli ha raccontato cosa era successo.

Narvel tornò nella camera d’albergo dove Reba aspettava notizie a tarda notte, verso le due o le tre del mattino. Mentre Reba cercava spiegazioni, la tragedia gravava fortemente sull’atmosfera. “Uno degli aerei si è schiantato”, ha detto Narvel.

Reba ha chiesto come stavano i loro amici e ha sentito un barlume di speranza. “Stanno bene?” Rimase delusa quando la risposta di Narvel deluse le sue speranze. Ha detto: “Non credo”, causando una nuvola di dubbi che li avvolgeva entrambi.

Reba ha rivelato il loro desiderio di apprendere tutti i dettagli della tragedia che ha colpito i loro cari e li ha affascinati. Con la voce tremante di genuina emozione, ha detto: “Narvel attraversava da una stanza all’altra, stringendo un telefono, cercando disperatamente risposte”. “Sono passati 20 anni, ma il dolore non se ne va mai veramente”, si è scusata. “Tuttavia, posso immaginare quella situazione. Narvel camminava avanti e indietro all’infinito mentre era immerso nell’agonia.

Reba McEntire si è consolata con il sostegno incrollabile dei suoi amici più cari durante questa intensa tristezza, tra cui Vince Gill e Dolly Parton. Sulla scia della tragedia, questi cuori generosi hanno offerto alle loro band la possibilità di finire il tour. Reba, però, declinò educatamente le loro gentili offerte.

Invece, ha iniziato un percorso di recupero personale e ha messo tutto il suo cuore e la sua anima nel suo album successivo, “For My Broken Heart”. Il disco era un sincero ricordo dei compagni di band che aveva perso, mostrando il suo amore incrollabile e rendendo omaggio alla loro memoria.

È interessante notare che “For My Broken Heart” ha raggiunto l’apice del successo, debuttando al numero 1 nella prestigiosa classifica Billboard Top Country Albums e vendendo l’incredibile cifra di quattro milioni di copie.

Reba McEntire ricorda fedelmente ogni anno coloro che sono morti nel triste anniversario del tragico incidente. Usa i social media per assicurarsi che la loro memoria continui a vivere. Ha creato un commovente memoriale per le sue orde di follower su Instagram nel 2014 per commemorare l’anniversario dell’incidente.

Poi, nel 2016, nel triste 25° anniversario della tragedia, Reba ha intrapreso un tragico pellegrinaggio a San Diego, una città che avrà sempre avuto un posto speciale nel suo cuore. Ha gentilmente condiviso questo viaggio epocale attraverso vari canali di social media con i suoi devoti follower, dando loro una finestra sulla sua guarigione.

La stessa Reba ha scritto una nota accorata in cui afferma: “Oggi è il 25° anniversario dell’incidente aereo. Sono tornato a San Diego a novembre e ho preso un elicottero sul luogo della tragica collisione. Sono stato sopraffatto dall’impressione opprimente che le persone che se ne sono andate sappiano quanto ci mancano. Le mie condoglianze e le mie preghiere sono traboccanti per tutte le famiglie e gli amici colpiti da questa tragedia”.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA