Un cane trova un cucciolo di delfino spiaggiato e gli salva la vita: è un vero eroe

Questo è il momento in cui un cane dalla prontezza di riflessi salva la vita di un povero mammifero marino in disperato bisogno di aiuto.

L’eroico cane – uno springer spaniel di nome Leia – ha individuato il cucciolo di focena spiaggiato e ha iniziato ad abbaiare, guidando il padrone verso di lui. Alla fine l’uomo è riuscito a salvare la creatura indifesa.

Rich Wilcock, appassionato di fotografia, stava passeggiando con il suo cane di 2 anni lungo la costa vicino a Criccieth, in Galles, quando improvvisamente Leia abbaiava in modo incontrollato cercando di attirare l’attenzione del padre.

Seguendo il suo cane, Rich fu sorpreso di imbattersi in una creatura marina arenata.

“Stavo fotografando il bellissimo paesaggio quando Leia ha iniziato a fare confusione”, ha raccontato l’uomo al Daily Post.

“Continuava ad avvicinarsi a me, abbaiando e dandomi dei colpetti, doveva aver sentito l’odore del delfino da un miglio di distanza. All’inizio ho pensato che fosse un cucciolo di squalo, era lungo solo un metro e mezzo, ma quando ho guardato meglio ho potuto vedere il buco del soffio in cima alla testa e ho capito che era un delfino”.

Sebbene Rich abbia infine identificato il mammifero marino come un delfino, un funzionario marino della Seawatch Foundation ha dichiarato che si trattava più probabilmente di un cucciolo di focena.

Le focene sono mammiferi marini che assomigliano molto ai delfini, ma in realtà sono strettamente imparentate con i beluga e i narvali.

 

In ogni caso, la cosa importante è che Rich è riuscito a salvare la vita del vitello, guidandolo in acque profonde. Poi lui e Leia rimasero su quella spiaggia per almeno un’altra ora, solo per assicurarsi che il cucciolo di focena fosse al sicuro.

“Non c’era nessuno in giro per chilometri, così ho fatto quello che potevo nel modo più delicato possibile”, ha detto Rick, “l’ho sollevato delicatamente sotto la pancia e l’ho riportato tra le onde e lui ha nuotato in acque più profonde”.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA