Un San Bernardo molto grande con un grosso օpuxօpux si aggirava per le strade. Non aveva più alcuna speranza di fare qualcosa

Il personale di un rifugio di Kremenchug ha ricevuto diverse chiamate in una mattina di primavera. Tutti parlavano di un enorme cane San Bernardo, che sembrava estremamente triste e molto emaciato.

I volontari si sono messi alla ricerca del cane randagio lo stesso giorno, ma non sono riusciti a trovarlo. Il cane è stato ritrovato in serata grazie all’aiuto di alcuni abitanti del luogo che hanno indicato il luogo in cui l’animale si era rifugiato.Очень крупный сенбернар с большой օпуxօлью скитался по дорогам. Он уже не надеялся ни на что

Il cane era incredibilmente debole e bօpuօl ed era proprio condannato a giacere nel cortile, con un grosso օpuxօpu sotto la coda e diffondeva un pessimo odore. Il cane si è rivelato socievole e tranquillo. Si è avvicinato ai volontari e, senza opporre resistenza, si è fatto mettere il collare e poi, a fatica, si è alzato e si è accoccolato ai suoi soccorritori.

Lo sfortunato uomo deve essere stato spinto in questo stato da persone miserabili. Il San Bernardo, chiamato Romashka, ha trascorso la notte al rifugio e la mattina dopo è stato portato dal veterinario.

Si è sottoposta a un intervento chirurgico che ha avuto un buon esito. La sera Romaschka era in grado di incontrarsi e bere da sola. È stata poi riportata nello stesso rifugio dove ha continuato il trattamento, poiché gli addetti agli animali erano in grado di eseguire da soli alcune delle manipolazioni.Очень крупный сенбернар с большой օпуxօлью скитался по дорогам. Он уже не надеялся ни на что

Tre giorni dopo stava abbastanza bene. Secondo il personale del rifugio, la mattina del quarto giorno Romashka mangiava con appetito e ha iniziato a esplorare il rifugio e a socializzare con gli altri animali domestici, e poi il suo viso contento ha persino sorriso un po’.

È ancora in cura e, una volta terminata la riabilitazione, riceverà un nuovo proprietario.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA