“Non poteva abbaiare né muoversi”: un pescatore ha salvato un cane Alabai che stava annegando in una palude

Il mondo non si ferma, tutto intorno a noi sta cambiando rapidamente. Ora le persone sono più aggressive di prima, ma nonostante questo il mondo non è ancora privo di brave persone.

L’azione si svolge in un piccolo villaggio chiamato Moskovskaya. Una volta un abitante del luogo, Ilya Sadovnichy, andò a pescare la mattina presto.

Il pesce non fu pescato, così il giovane decise di fare una passeggiata nella foresta alla ricerca di funghi e bacche. Sapeva bene dove crescono i mirtilli rossi.

In alcuni punti, l’area intorno all’acqua era bagnata. Mentre camminava, sentì un leggero spruzzo che proveniva dalla palude.

Si avvicinò alla palude e vide un grosso cane Alabai che cercava di avvicinarsi alla riva. Tutti i tentativi del cane furono vani, la palude lo trascinò via.

A causa della stanchezza e della lunga permanenza lì, il cane era esausto e non riusciva nemmeno a muovere le zampe e ad abbaiare. Si è semplicemente soffocato con l’acqua della palude ed è annegato.

 

L’uomo non esitò e si precipitò ad aiutare il cane. Il cane, bloccato nella palude, non capiva cosa lo aspettasse, ma non voleva che il suo salvatore si avvicinasse.

Il cane cercò di ringhiargli contro, ma aveva a malapena la forza di farlo. Quando l’uomo si rese conto che il cane era completamente esausto, colse l’occasione e lo tirò a riva.

Il bagnino ha avuto difficoltà. Alabai è un cane di grossa taglia e le zampe di Ilya sono rimaste bloccate in una palude.

Il cane rimase a lungo sdraiato sulla riva, senza muoversi e respirando affannosamente. Poi finalmente si agitò un po’, si alzò, zoppicò, abbaiò qualcosa in segno di saluto e se ne andò.

Il cane fu molto fortunato perché un uomo che lavorava come insegnante di sicurezza nella scuola era molto vicino e lo vide.

Tutti nel villaggio si conoscevano e due giorni dopo si scoprì che l’Alabai aveva un nuovo proprietario. Era andato in vacanza e aveva portato l’animale dagli amici del villaggio. Se la storia è stata interessante, condividetela con i vostri amici e familiari!

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA