Gli viene affidata temporaneamente una gatta, se ne innamora e trova la sua vocazione.

Non era una “persona da gatti”, come dice lui, ma questo prima di incontrare Bambi. “Mi sono semplicemente innamorato di lei”, racconta Abdul a The Dodo.

All’epoca, la femmina si trovava in un rifugio per l’eutanasia nella Carolina del Nord. È stato necessario trovare rapidamente una casa adottiva per il giovane gatto. Quando Abdul è stato contattato per questo, ha accettato immediatamente, nonostante la sua mancanza di esperienza.Illustration de l'article : On lui confie une chatte à accueillir provisoirement, il en tombe amoureux et trouve sa vocation

Bambi soffriva di ansia, come lui. Con il passare del tempo, si sono affezionati sempre di più l’uno all’altro e si sono fatti sentire bene a vicenda. Tanto che dice di considerare lei come colei che gli ha salvato la vita e non il contrario.

Abdul avrebbe dovuto tenerla solo temporaneamente, mentre la preparava per l’adozione, ma alla fine decise di adottarla lui stesso. Tra lui e Bambi si è creata una vera e propria chimica.

Quando lei lo guarda con i suoi grandi occhi, lui sente che gli sta dicendo: “Sono qui per te”. Ti amo. Andrà tutto bene”.Illustration de l'article : On lui confie une chatte à accueillir provisoirement, il en tombe amoureux et trouve sa vocation

“Loro hanno un pezzetto di me e io ho un pezzetto di loro.
Con Bambi ha capito che la sua vocazione era quella di prendersi cura dei gatti. Una cosa che fa ininterrottamente da due anni a questa parte. “A volte ne accolgo due o tre alla volta, perché se hanno fratelli e sorelle, non voglio separarli.

Illustration de l'article : On lui confie une chatte à accueillir provisoirement, il en tombe amoureux et trouve sa vocation

Ne ha accolti cinque in alcune occasioni. Ride, tra l’altro, quando ricorda che questi gattini lo seguivano per tutta la casa. “È stato pazzesco”, dice.

Illustration de l'article : On lui confie une chatte à accueillir provisoirement, il en tombe amoureux et trouve sa vocationIn totale, Abdul ha dato in affidamento 18 gatti, che hanno tutti raggiunto le loro famiglie per sempre. Ogni volta che uno di loro se ne va, per lui è un dolore e una gioia allo stesso tempo. “Loro hanno un pezzetto di me e io ho un pezzetto di loro”, dice.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA