Il cane ha aspettato per due anni il suo padrone in aeroporto e poi è volato a Kiev

Questa storia ha avuto luogo circa 50 anni fa. All’aeroporto di Vnukovo, nel 1974, il proprietario di Alma non riuscì a convincerlo a portare a bordo il suo animale senza un certificato sanitario. A causa di un’infezione agli occhi, il cane da pastore dell’Europa orientale non è stato sottoposto a controlli veterinari.

Il proprietario è stato l’ultimo a salire a bordo dell’aereo e, dopo avergli tolto il collare, ha dato l’addio al suo amato cane ed è volato verso nord con l’IL-18. Il cane ha corso a lungo lungo lungo la pista per raggiungere l’aereo di linea, non riusciva ad accettare la perdita e non voleva lasciare l’aeroporto.Пес два года подождал хозяина в аэропорту, а затем вылетел в Киев

La gente ha cercato di catturarla, ma senza successo, un branco di cani si è avventato su di lei, ma Alma era imperterrita e a poco a poco tutti si sono abituati a lei. L’autorità portuale iniziò a curare e proteggere il fedele animale.

Alma non si fidava ancora delle persone e vedeva ogni aereo, e questo andò avanti per due anni. Improvvisamente il pilota notò il cane che correva dietro all’aereo. Vyacheslav Valentey ha chiesto di contattare la centrale e di rimuovere il cane dalla pista per garantirne la sicurezza. Gli è stato detto che avevano provato a farlo, ma senza successo, che lei non andava da nessuno e che vedeva tutti gli IL.Пес два года подождал хозяина в аэропорту, а затем вылетел в Киев

Il pilota si rivolse alla redazione della Komsomolskaya Pravda e chiese di scrivere una storia sul cane. Dopo la stesura dell’articolo, in tutta l’URSS si è partecipato alla ricerca del proprietario. Lo stesso proprietario temeva di essere giudicato un traditore.

Ma Alma ha trovato un altro proprietario. Vera Kotliarevska ha lasciato il suo lavoro a Kiev e non ha lasciato Vnukovo per diversi giorni. Ha addomesticato il cane con grande pazienza e ha trascorso tutto il suo tempo con lei. Tutti sapevano che il cane non se ne sarebbe andato volentieri e le hanno dato dei sonniferi.
Il cane ha aspettato il suo padrone in aeroporto per due anni e poi è tornato a Kiev.Пес два года подождал хозяина в аэропорту, а затем вылетел в Киев

In seguito il cane si è reso conto di quanto fosse amato e ha accettato la sua nuova famiglia. Questa storia è diventata la trama di due film brillanti, “Al guinzaglio sulla pista” e un nuovo film, “Palma”.

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA