Studente di design trasforma vecchi cartelloni pubblicitari in rifugi pieghevoli per cani randagi

La Thailandia è la patria di bellissime spiagge, di una ricca cultura, di splendidi templi, di una cucina deliziosa… e di milioni di cani randagi.

Come molti altri Paesi, la Thailandia ospita innumerevoli animali randagi che vagano per le strade e fanno del loro meglio per sopravvivere.

Secondo Four Paws International, il problema del randagismo è stato alimentato dalla cultura buddista, dove le persone possono acquisire meriti dando da mangiare agli animali randagi, e dalle “limitatissime opportunità di sterilizzazione a basso costo nella maggior parte delle comunità”.

Per questo motivo, ogni anno milioni di cani randagi nascono per le strade della Thailandia e non ci sono abbastanza case per tutti.

Per aiutare questi cani di strada, un ingegnoso studente di design ha creato un modo per trasformare vecchi cartelloni pubblicitari che altrimenti finirebbero in discarica in rifugi pieghevoli e a basso costo per i cani di strada!

Il designer, Ajarn Yossaphon Chanthongjeen, ha creato l’idea durante il suo dottorato di ricerca e per ora sembra essere un grande successo. L’azienda con cui lavora per realizzare i rifugi, จรจัดสรร (Allot), ha condiviso le foto dei progetti su Instagram e ha anche un proprio gruppo su Facebook.

Secondo Medium, sono stati realizzati circa 20 rifugi per cani e sono stati collocati in varie zone della città.

In sostanza, agiscono come un ombrello o una piccola tenda per i cani, per tenerli al riparo dalle intemperie. Quando non vengono utilizzati, i rifugi possono essere semplicemente ripiegati e fissati al muro, in modo da occupare pochissimo spazio pubblico.

 

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA