Cosa ne pensi dello stile degli anni ’50? Alcuni look femminili ed eleganti di quel periodo

Incredibili ed enigmatiche fotografie in bianco e nero, della metà del XX secolo, che a volte sono pubblicate sulle pagine di riviste patinate alla moda, catturano sempre la nostra attenzione. Grazie a loro possiamo avere una piccola visione della cultura e dell’arte di quel tempo.

Gli anni ’50 sono diventati l’epoca della femminilità, degli abiti sofisticati e dei materiali costosi e di alta qualità. A quel tempo, a metà del ventesimo secolo, le donne potevano permettersi di apparire e sentirsi anche belle.

A quel tempo le ragazze si interessavano attivamente alla moda. Hanno seguito l’uscita delle nuove collezioni, per le tendenze attuali, comprando in massa tutte le riviste di moda. In cui si potevano trovare non solo descrizioni di abiti, ma anche dettagli come la combinazione di abiti con profumi, gioielli, arredi e persino i modi della ragazza.

Lo stile più femminile ed elegante della storia della moda è stato il nuovo look di Christian Dior, che ha saputo trasformare chiunque in una principessa romantica e gentile.

Grazie a Dior le donne indossarono di nuovo corsetti e gonne bouffant. Anche le calzature divennero più femminili: si preferivano soprattutto i décolleté a punta o le mule. Tutti e tre questi tagli che formavano la base del nuovo look, la silhouette ovale, la silhouette A e la silhouette H, erano eleganti e costosi, e naturalmente accentuavano la grazia della figura.

L’attenzione era molto sugli accessori – piccole borse, guanti, cinture, sciarpe e cappelli. I gioielli avevano un ruolo speciale: un filo di perle, grandi orecchini con pietre, fermagli e collane massicce sottolineavano il collo grazioso.

Allo stesso tempo degli abiti da bambola di Dior c’era uno stile più pratico, con pezzi eleganti di Chanel. A 71 anni, l’incomparabile Coco ha fatto un ritorno trionfale nell’industria della moda con una collezione di giacche cropped e gonne affusolate.

Cristobal Balenciaga ha offerto uno stile più pratico e confortevole per le signore. I suoi vestiti non richiedevano corsetti o biancheria speciale per correggere la figura, quindi erano anche comodi.

 

 

 

 

Like this post? Please share to your friends:
BELLA NOTIZIA